Centrale Idrometrica

La centrale Idrometrica di Santhià sorge sull’asta del Naviglio d’Ivrea nell’abitato di Santhià (VC) in corrispondenza dell’omonima Stazione Idrometrica. Storicamente il salto idraulico della Stazione Idrometrica di Santhià alimentava il Mulino del Cavaliere Ugliengo per la produzione della forza motrice. Agli inizi del 1900 l’Amministrazione dei Canali Demaniali Cavour utilizzò il dislivello per alimentare la Stazione Idrometrica di Santhià.

Realizzata nel 1955 dall’allora società Dinamo (ora ENEL) sfrutta un salto di 7.2 m è costituita da un barraggio sul Naviglio con un sistema di tre paratoie piane e tra due sifoni autolivellanti.

La portata media nel sito di centrale è pari a 13 m³/s.
La turbina è di tipo kaplan ad asse verticale e diffusore a “L” e sviluppa una potenza di 925 kW.

La centrale è operativa dall’aprile del 2006.
La centrale è stata in concessione ad ENEL Produzione fino al 2006, dal 1 gennaio 2009 verrà gestita direttamente da Ovest Sesia.