Centrale Petiva

L’impianto realizzato nel 1926 è costituito da una traversa mobile sul Naviglio d’Ivrea realizzata con due paratoie piane fa parte del complesso di tre centrali idroelettriche realizzate dall’Amministrazione dei Canali Demaniali Cavour negli anni ’30.

La traversa realizza in Comune di Santhià (Vc) crea un piccolo bacino la cui ritenuta massima è regolata dalle paratoie mobili e da un sifone auto-livellante di sicurezza situato in destra idraulica accanto alla centrale. Inoltre una paratoia situata a monte del bacino deriva una parte dei deflussi in un canale irriguo denominato Cavo Bargiggia.
La centrale situata a fianco del sifone ospita tre gruppi idroelettrici di cui due i più grandi, turbinano le acque del Naviglio d’Ivrea, il terzo, il più piccolo turbina le acque del Cavo Bargiggia durante la stagione irrigua.

Le turbine attuali sono di tipo Semi Kaplan a diffusore a L la cui peculiarità è avere il generatore “immerso” ossia posto in camera libera.

Il salto medio è 5,88m
La portata media nel bacino di carico dell’impianto è di 12,3 m³/s.
Le trasmissioni dall’albero sono ad accoppiamento diretto che sviluppa una potenza complessiva circa 713 kW.